image_pdfimage_print

Tagliata di tonno in crosta alle erbe

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/alloro/" rel="tag">alloro</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/basilico/" rel="tag">basilico</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/erba-cipollina/" rel="tag">erba cipollina</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/erba-pepe/" rel="tag">erba pepe</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/erbe-aromatiche/" rel="tag">erbe aromatiche</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/in-crosta/" rel="tag">in crosta</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/origano/" rel="tag">origano</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/panatura/" rel="tag">panatura</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/prezzemolo/" rel="tag">prezzemolo</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/rosmarino/" rel="tag">rosmarino</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/salvia/" rel="tag">salvia</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tagliata-di-tonno/" rel="tag">tagliata di tonno</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 15 Settembre 2017
  • Ecco un’altra ricettina semplice semplice e veloce per gustare una buona tagliata di tonno, con tutti i profumi delle erbe aromatiche fresche. Io ho creato un mix di tutte quelle che sono presenti nel mio orticino, ma potete utilizzarne anche altre o solo alcune, privilegiando il sapore di un’aromatica che amate maggiormente. Perciò libero sfogo […]

    Ecco un’altra ricettina semplice semplice e veloce per gustare una buona tagliata di tonno, con tutti i profumi delle erbe aromatiche fresche. Io ho creato un mix di tutte quelle che sono presenti nel mio orticino, ma potete utilizzarne anche altre o solo alcune, privilegiando il sapore di un’aromatica che amate maggiormente. Perciò libero sfogo ai profumi della natura e alla fantasia, ma soprattutto buon appetito!

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

    • 4 tranci di tonno
    • pangrattato 6 cucchiai
    • 1 mazzetto di erbe aromatiche fresche a piacere ( prezzemolo, rosmarino, basilico, salvia, erba pepe, erba cipollina, aglio, alloro, origano)
    • pepe macinato fresco
    • sale fino
    • olio extravergine di oliva

    PROCEDIMENTO:

    Nel mixer tritare le erbe aromatiche fresche, già lavate e scolate, con il pangrattato.

    Versare il trito in un piatto, aggiungere sale e pepe macinato fresco, poi amalgamare. Impanare i tranci di tonno nel pangrattato alle erbe, facendo aderire bene la panatura su tutti i lati, premendola anche un po’ con le mani.

    Scaldare una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva.

    Adagiarvi le tagliate e cuocerle per 1-2 minuti per lato, poi con l’aiuto della pinza, scottare velocemente i tranci anche sui bordi. Servire caldo con un filo di olio extravergine a crudo e contorno a piacere.

    CONSIGLIO: Per il corretto consumo del tonno in sicurezza, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del trancio di tonno non viene raggiunto dal calore durante la cottura).

     

    Canederli di rucola su crema al tonno piccante e sesamo

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/brodo/" rel="tag">brodo</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/canederli/" rel="tag">canederli</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/grana/" rel="tag">grana</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pane/" rel="tag">Pane</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pane-raffermo/" rel="tag">pane raffermo</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/parmigiano/" rel="tag">parmigiano</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/peperoncino/" rel="tag">peperoncino</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/rucola/" rel="tag">rucola</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/semi/" rel="tag">semi</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/sesamo-bianco/" rel="tag">sesamo bianco</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/sesamo-nero/" rel="tag">sesamo nero</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 20 Maggio 2017
  • Sole e pioggia sono gli ingredienti ottimali per la mia amata rucola selvatica, che puntuale come ogni anno torna e cresce dove più le aggrada nel mio piccolo orto. Sferzata dal vento di questa strana primavera, vive fiera e spavalda, costringendomi a compiere quasi una danza  mentre avanzo tra le varie colture e come se […]

    Sole e pioggia sono gli ingredienti ottimali per la mia amata rucola selvatica, che puntuale come ogni anno torna e cresce dove più le aggrada nel mio piccolo orto. Sferzata dal vento di questa strana primavera, vive fiera e spavalda, costringendomi a compiere quasi una danza  mentre avanzo tra le varie colture e come se ancora non la amassi abbastanza, mi regala anche tanti piccoli fiori di un giallo intenso e ottimo sapore, appagando la mia inarrestabile curiosità di fiori edibili. Dopo tante ricette classiche, oggi raccolgo un bel mazzetto di rucola e ne faccio dei piccoli Canederli, per realizzare quella ricettina che già da un po’  di tempo, occupa la mia mente e per completarla, un tradizionale brodo, per quanto buono avrebbe potuto bisticciare un po’ con il sapore deciso, quasi pungente della rucola,  così scelgo di servirli con una crema tiepida di tonno, semi di sesamo e una punta di peperoncino, per un mix di sapori sorprendenti.

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    •  260 g di pane raffermo
    • 150 g di rucola fresca
    • 2 uova
    • 100 g di parmigiano a media stagionatura
    • 60 g di pangrattato
    • 20 ml di latte parzialmente scremato
    • pepe macinato fresco
    • sale
    • 2 litri di brodo vegetale
    • 1 peperoncino piccolo
    • 200 g di tonno all’olio extravergine d’oliva (già sgocciolato)
    • fiori di rucola
    • semi di sesamo bianco
    • semi di sesamo nero

    PROCEDIMENTO:

    Lavare bene la rucola, poi metterla a scolare per eliminare l’umidità in eccesso.

    Intanto tagliare il pane raffermo a cubetti, versarli in una ciotola ed unire a questi la rucola tritata a coltello o se preferite con il mixer, procedendo ad impulsi per non surriscaldare le lame e alterare la qualità del prodotto. Aggiungere anche le uova intere, il latte, il pangrattato e il parmigiano grattugiato. Salare,  pepare ed amalgamare bene il tutto.

    Otterrete un composto compatto e ben maneggiabile. Con le mani prelevare piccole quantità di impasto e ruotarlo sul palmo per ricavarne delle palline che abbiano un diametro di circa 3 cm, poi passarle in un piattino in cui avremo versato poco pangrattato per impanarle  ed evitare così che si attacchino tra loro.

    Portare a bollore il brodo vegetale e cuocervi i Canederli ottenuti per 6-7 minuti o fino a quando tenderanno a salire in superficie.

    Possiamo preparare ora la crema al tonno che fungerà da base e condimento dei nostri canederli. In un contenitore a pareti alte versare 2 mestoli di brodo caldo (quello della cottura dei camerali andrà benissimo), aggiungere 1 peperoncino piccolo se lo gradite, un pizzico di sale fino e il tonno già privato dell’olio di conservazione. Frullare il tutto con il frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema della consistenza desiderata.

    Impiattare, versando un poco di crema di tonno in ogni piatto, adagiarvi i canederli caldi ben scolati, guarnire con i semi di sesamo bianco e nero  e se li avete qualche fiore di rucola. Servire caldo.

    CONSIGLIO: i candelieri che non cuocete, potete congelarli, mettendoli in freezer direttamente con il vassoio rivestito di carta da forno. Solo quando saranno già congelati, potrete trasferirli dal vassoio ai normali sacchetti da freezer. Al momento di consumarli, basterà  versarli direttamente nel brodo bollente e cuocerli come di consueto.

     

    Polpettone di tonno

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/fiori-di-cappero/" rel="tag">fiori di cappero</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/maionese/" rel="tag">maionese</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/polpettone/" rel="tag">Polpettone</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/sottolio/" rel="tag">sott'olio</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 11 Agosto 2016
  • Avete presente quelle sere in cui vi chiedete cosa preparare per la cena e non avete voglia di carne? La risposta giusta potrebbe essere il polpettone di tonno. Un piatto leggero e gustoso, preparato con semplici ingredienti di cui disponiamo sempre. Come se non bastasse, è buono sia caldo che freddo, per cui non conosce […]

    Avete presente quelle sere in cui vi chiedete cosa preparare per la cena e non avete voglia di carne? La risposta giusta potrebbe essere il polpettone di tonno. Un piatto leggero e gustoso, preparato con semplici ingredienti di cui disponiamo sempre. Come se non bastasse, è buono sia caldo che freddo, per cui non conosce stagioni. L’ho servito con decori un po’ vintage, stile anni 80, fatti di riccioli di maionese e fiori di cappero, che in verità esaltano e bilanciano la delicatezza del polpettone con la loro nota fresca e acidula.

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    • 160 g di tonno in scatola all’olio extravergine di oliva
    • 4 patate medie
    • la mollica di un panino
    • latte q.b.
    • 50 g di parmigiano a media stagionatura
    • 1 uovo intero
    • noce moscata
    • una manciata di prezzemolo
    • sale fino
    • pepe macinato fresco
    • maionese
    • fiori di cappero sott’aceto

    PROCEDIMENTO:

    Lavare bene le patate e lessarle. Quando i rebbi della forchetta affondano con facilità nella polpa, sono cotte al punto giusto.

    Intanto in una ciotola far ammorbidire la mollica del pane con poco latte.

    A parte far sgocciolare il tonno per eliminare l’olio di conservazione, versarlo in una terrina e lavorarlo con una forchetta fino a ridurlo in briciole. Unire le patate già scolate, sbucciate e tritate, la mollica del pane che avrà assorbito il poco latte, il parmigiano grattugiato, l’uovo Intero, la noce moscata, il pepe e il prezzemolo.

    image

    Amalgamare bene il tutto, fino ad ottenere un composto omogeneo. Poi versarlo su un foglio di carta da forno grande (tenete presente che dovrete arrotolarlo più volte su se’ stesso).

    image image

    Chiedere il foglio di carta da forno, cercando di compattare il composto, poi arrotolare le estremità come se fosse un caramella.

    image

    Adagiare l’involucro in una pentola abbastanza capiente, coprendolo con acqua fredda leggermente salata. Portare ad ebollizione e cuocere per circa 30 minuti.

    image

    Estrarre l’involucro dall’acqua calda e aprirlo, facendo attenzione. Adagiare il polpettone su un piatto da portata e decorare a piacere con ciuffetti di maionese e fiori di cappero.

    image

    Millefoglie di tonno e melanzane al basilico

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/basilico/" rel="tag">basilico</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/emulsione/" rel="tag">emulsione</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/forno/" rel="tag">forno</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/melanzana/" rel="tag">melanzana</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/millefoglie/" rel="tag">Millefoglie</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/nubia/" rel="tag">Nubia</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tagliata-di-tonno/" rel="tag">tagliata di tonno</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 10 Giugno 2016
  • Per la cena di questa sera ho pensato ad una ricetta estiva e dal sapore fresco, senza rappresentare necessariamente un piatto freddo. Il punto di partenza sono delle buonissime melanzane Nubia, dalla buccia striata e delicata piccantezza. Il secondo protagonista che ho scelto per la ricetta è  una deliziosa tagliata di tonno che adoro e […]

    Per la cena di questa sera ho pensato ad una ricetta estiva e dal sapore fresco, senza rappresentare necessariamente un piatto freddo. Il punto di partenza sono delle buonissime melanzane Nubia, dalla buccia striata e delicata piccantezza. Il secondo protagonista che ho scelto per la ricetta è  una deliziosa tagliata di tonno che adoro e si presta davvero a molti abbinamenti.

    image

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    • 4 tranci  di tonno
    • 2 melanzane ( io ho usato la qualità Nubia)
    • 10-12 foglie di basilico fresco
    • 2 manciate di sale grosso
    • pepe macinato fresco
    • il succo di 1/4 di limone
    • olio extravergine di oliva
    • 3 cucchiai di semi di sesamo
    • sale fino
    • aglio secco in polvere

    PROCEDIMENTO:

    Lavare ed affettare le melanzane a fette dello spessore di circa 1/2 cm. Disporle nel colapasta, alternando gli strati con poco sale grosso, infine sormontare il tutto con un peso, affinché possano perdere la propria acqua di vegetazione e l’amarezza.

    image image image

    Lasciare scolare per 2 ore. Trascorso questo tempo sciacquare le melanzane, per eliminare il sale residuo e disporle nella placca del formo già rivestita con apposita carta. Condire con un filo di olio extravergine di oliva, pepe macinato fresco, poco aglio secco in polvere e 1/2 bicchiere di acqua.

    image

    Infornare a 180 gradi per circa 25 minuti o fino a quando saranno tenere, senza sfaldarsi. Mettere da parte.

    Mentre cuociono le melanzane lavare i tranci di tonno fresco, poi metterli a marinare con olio d’oliva, un pizzico di sale e i semi di sesamo, massaggiando il condimento su ogni lato del tonno.

    image

    Coprire con pellicola per alimenti e riporre in frigorifero, fino al momento di cuocerlo.

    image

    Prepariamo ora l’emulsione di basilico. Lavarne bene le foglie in acqua fresca, asciugarle e versarle in un contenitore a pareti alte, aggiungere il succo del limone, un pizzico di sale fino e olio extra vergine di oliva q.b. per trittare bene il basilico, procedendo a scatti per non ossidare gli ingredienti.

    image

    Mettere sul fuoco un tegame antiaderente, quando sarà ben caldo, scottare 2-3 minuti per lato  i tranci di tonno.

    image

    E’ giunto il momento di assemblare la millefoglie. Versare su ogni piatto da portata un filo di emulsione di basilico ed iniziare a sovrapporvi le fettine di melanzana  alternandole con il trancio di tonno, tagliato a fettine sottili, le melanzane cotte al forno e 1/2 cucchiaino di emulsione di basilico. Servire tiepido.

    image

    CONSIGLIO: Per il corretto consumo in sicurezza dei tranci di tonno, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del trancio di tonno non viene raggiunto dal calore durante la cottura).

    Insalata in rosa

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/insalata/" rel="tag">Insalata</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/mais/" rel="tag">mais</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/mirtilli/" rel="tag">mirtilli</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/radicchio/" rel="tag">Radicchio</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/rosa/" rel="tag">rosa</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 24 Febbraio 2016
  • Questi giorni di sole, portano con se il profumo della primavera alle porte. L’aria frizzantina ed il suo vento soffiano allegri sulle terre dormiglione, che si accingono ad uscire dal letargo. Verdi prati e piccoli boccioli sono ansiosi di crescere e manifestarsi in tutto il loro splendore. Anche la voglia di trascorrere un po’ di […]

    Questi giorni di sole, portano con se il profumo della primavera alle porte. L’aria frizzantina ed il suo vento soffiano allegri sulle terre dormiglione, che si accingono ad uscire dal letargo. Verdi prati e piccoli boccioli sono ansiosi di crescere e manifestarsi in tutto il loro splendore. Anche la voglia di trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta aumenta , così girovagando per il giardino, rilassati ed appagati, capita di imbattersi nelle prime viole, che ormai sembrano essere una rarità o nei primi crochi che tingono l’aiuola come pennellate d’oro dipente da un pittore distratto.  Anche a tavola l’appetito cambia. Le mie papille gustative sognano un piatto fresco, che sveli il segreto dell’imminente primavera. Così la mia Insalatina in rosa, caratterizzata da note dolci si compone e sazia senza appesantire.

    INGREDIENTI per 4 PERSONE

    • 2 caspi di radicchio rosa
    • 1 vaschetta di mirtilli
    • 100 g di tonno sott’olio (già sgocciolato)
    • 150 g di mais al naturale
    • Olio extravergine di oliva
    • sale fino
    • il succo di 1/4 di limone

    PROCEDIMENTO:

    Pulire il radicchio, eliminando le foglie esterne, se danneggiate e tagliarlo a striscioline o pezzettoni, secondo il gusto personale. Mettere a bagno in acqua fredda. A parte sgocciolare bene il mais dolce e il tonno dai propri liquidi di conservazione.

    lavare anche i mirtilli delicatamente in acqua fredda.

    A questo punto possiamo assemblare la nostra insalata. Scolare bene il radicchio, unire il tonno, cercando di non scioglier troppo i filetti di polpa, i mirtilli e il mais. Condire con un filo di olio extravergine di oliva di buona qualità , un pizzico di sale e il succo del limone filtrato. Amalgamare bene il tutto e servire.

    Tonno al curry con radicchio tardivo e fiori di tarassaco

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curry/" rel="tag">curry</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/fiori/" rel="tag">fiori</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/radicchio/" rel="tag">Radicchio</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/radicchio-tardivo/" rel="tag">radicchio tardivo</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tagliata/" rel="tag">tagliata</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tarassaco/" rel="tag">tarassaco</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 11 Gennaio 2016
  • In questa giornata d’inverno, tanto  estasiata da un sole straordinario, quanto sorpresa da un forte vento caldo, non ho proprio potuto resistere. Il richiamo di una bella passeggiata in campagna tra i campi a riposo, con mio marito e nostri  bimbi quadrupedi che corrono felici, senza guinzaglio mi chiamava così forte da sovrastare il sibilo del […]

    In questa giornata d’inverno, tanto  estasiata da un sole straordinario, quanto sorpresa da un forte vento caldo, non ho proprio potuto resistere. Il richiamo di una bella passeggiata in campagna tra i campi a riposo, con mio marito e nostri  bimbi quadrupedi che corrono felici, senza guinzaglio mi chiamava così forte da sovrastare il sibilo del vento. I colori della natura sono così vivi da saziare gli occhi. Il buonumore si fa strada e sogno già l’arrivo della primavera con i suoi fiori, i suoi profumi e naturalmente l’avvio del nuovo orto per l’estate. Persa tra i miei pensieri mi imbatto in meravigliosi fiori di tarassaco. Li ho utilizzati ancora in cucina e guardandoli le mie papille gustative si accendono, così iniziò a raccoglierne alcuni, per finire con mio marito che rimane a mani tese per  accogliere tutti quelli che io porto correndo qua e là.  Dopo aver trascorso questo bel pomeriggio all’aperto in pieno relax, corro in cucina per racchiudere i colori e il ricordo di questa giornata in un piatto. Ecco la ricetta che ho creato.

    INGREDIENTI per 2 PERSONE:

    • 2 tranci di tonno congelati
    • 2 cucchiaini di Curry
    • 1 pizzico di sale fino
    • olio extravergine di oliva
    • 20 ml di vino bianco
    • 2 caspi di radicchio tardivo
    • 1 spicchio di aglio
    • pepe macinato fresco
    • fiori di tarassaco

    PROCEDIMENTO:

    Per il corretto consumo in sicurezza dei tranci di tonno, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del trancio di tonno non viene raggiunto dal calore durante la cottura).

    Circa 1 ora prima di cuocere il tonno, preparare una marinatura con il curry, un pizzico di sale, 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva e il vino bianco. Mescolare e versare sui tranci di tonno precedentemente lavati con acqua corrente fresca, massaggiandoli per distribuire in modo omogeneo la marinatura. Coprire con pellicola per alimenti e mettere a riposare in frigorifero. Intanto lavare i caspetti di radicchio tardivo e tagliarli a spicchi, eliminando la parte inferiore del gambo,  più rigida. Mettere il radicchio tagliato in un tegame con un filo di olio extravergine di oliva, uno spicchio di aglio, un pizzico di sale e pepe macinato fresco. Saltare  circa 1o minuti a fiamma viva mescolando spesso. Spegnere il fuoco e tenetere in caldo. A parte lavare i fiori di tarassaco e metterli a scolare su carta assorbente da cucina. Pochi minuti prima di servire, scaldare la piastra o pietra ollare o semplicemente un buon tegame antiaderente. Cuocere i Trani di tonno  2-3 minuti per lato, secondo lo spessore della tagliata. Impiattare con un letto di petali di radicchio tardivo tenuto in caldo, adagiarvi il trancio di tonno caldo e fiori di tarassaco freschi. Servire caldo.

    CONSIGLIO: Per il curry io ho usato una fantastica miscela acquistata in un mercatino, il curry di Città del Capo, che è leggermente piccante e molto aromatico. In alternativa potete usare il curry classico, reperibile in qualsiasi supermercato e aggiungere 1 o 2 chiodi di garofano tritati.

    Per il tarassaco invece, se amate la nota amara del piatto, potete saltare qualche fiore in padella insieme ai petali di radicchio tardivo, anziché aggiungerli solo freschi per la guarnizione finale.

     

    Tagliata di tonno al profumo di zenzero

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/piastra/" rel="tag">piastra</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tagliata/" rel="tag">tagliata</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/zenzero/" rel="tag">zenzero</a>Leave a comment
  • 28 Agosto 2015
  • Come promesso, dopo la tagliata di tonno alla menta, ho il piacere di postare un’altra variante che ho sperimentato per preparare il tonno. Per il corretto consumo in sicurezza, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del […]

    Come promesso, dopo la tagliata di tonno alla menta, ho il piacere di postare un’altra variante che ho sperimentato per preparare il tonno. Per il corretto consumo in sicurezza, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del trancio di tonno non viene raggiunto dal calore durante la cottura). E’ una preparazione rapida ma la precedente marinatura con lo zenzero, conferisce a questo piatto, un fresco sapore aromatico e leggermente piccante. Va inoltre detto che lo zenzero e’ un alimento che si presta a molte preparazioni, sia dolci che salate e può essere consumato in quantità generose, viste le molteplici proprietà benefiche . Ha infatti la capacità di favorire la digestione, stimolare la circolazione periferica ed è considerato un valido antinfiammatorio ed antiossidante.

    INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

    – 2 tranci di tonno (congelato)
    – 1 radice di zenzero fresco
    – olio extra vergine di oliva
    – Sale (io ho usato quello aromatizzato al limone)
    – pepe rosa in grani

    PROCEDIMENTO:
    Pelare la radice di zenzero e ridurla a frammenti con il pelapatate o con il coltello.
    Dopo aver decongelato il nostro tonno, come detto nell’introduzione, circa 1 ora prima della cottura, tirarlo fuori dal frigo, lavarlo sotto acqua corrente e riporlo in una ciotola a marinare con il trito di zenzero fresco, un pizzico di sale, il pepe rosa in grani e olio extra vergine di oliva. Far aderire il condimento su ogni lato dei nostri tranci. Coprire con la pellicola per alimenti e riporre nuovamente in frigorifero a riposare.

    image

    Trascorsa l’ora mettere sul fuoco la piastra a scaldare. (Io utilizzo una piastra con rivestimento in pietra, ma vanno benissimo anche una pietra ollare o semplicemente un tegame antiaderente, come facevo prima di acquistare la piastra). Estrarre il tonno dal frigo, scolare dalla marinatura e adagiarlo sulla piastra calda. Durante la cottura spennellare su entrambi i lati con l’olio allo zenzero della marinatura. Cuocere 2 minuti per lato. Impiattare e servire caldo.

     

    Tagliata di tonno alla menta

  • sabrina
  • Tagged <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/marinatura/" rel="tag">marinatura</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/menta/" rel="tag">menta</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/piastra/" rel="tag">piastra</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tagliata/" rel="tag">tagliata</a>, <a href="https://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>Leave a comment
  • 24 Agosto 2015
  • L’estate se pur breve, con il suo calore, i suoi colori accessi e le tante ore di luce, ci vede sempre impegnati e in movimento. Anche a tavola le abitudini cambiano. Siamo sempre alla ricerca di piatti freschi e veloci che possano comunque stimolare il nostro appetito al primo sguardo. Trovo che il pesce possa […]

    L’estate se pur breve, con il suo calore, i suoi colori accessi e le tante ore di luce, ci vede sempre impegnati e in movimento. Anche a tavola le abitudini cambiano. Siamo sempre alla ricerca di piatti freschi e veloci che possano comunque stimolare il nostro appetito al primo sguardo. Trovo che il pesce possa svolgere questo ruolo in modo egregio. Per questo ho sperimentato alcune varianti per preparare  la tagliata di tonno. L’unico accorgimento che adotto per consumarlo in piena sicurezza e’ rispettare la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il  cuore del trancio di tonno non viene raggiunto dal calore durante la cottura).

    INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

    • 2 tranci di tonno (congelato)
    • 1 rametto di menta fresca
    • olio extra vergine di oliva
    • Sale (io ho usato quello aromatizzato al limone)

    PROCEDIMENTO:

    Dopo aver decongelato il nostro tonno, come detto nell’introduzione, circa 1 ora prima della cottura, tirarlo fuori dal frigo, lavarlo sotto acqua corrente  e riporre in una ciotola a marinare  con  un trito di menta fresca, un pizzico di sale e olio extra vergine di oliva. Far aderire il condimento su ogni lato dei nostri tranci. Coprire con la pellicola per alimenti e riporre nuovamente in frigorifero a riposare.

    image

    Trascorsa l’ora mettere sul fuoco la piastra a scaldare. (Io utilizzo una piastra con rivestimento in pietra, ma vanno benissimo anche una pietra ollare o semplicemente un tegame antiaderente, come facevo prima di acquistare la piastra).  Estrarre il tonno dal frigo, scolare dalla marinatura e adagiarlo sulla piastra calda. Durante la cottura spennellare su entrambi i lati con l’olio alla menta della marinatura. Cuocere 2 minuti per lato. Impiattare e servire caldo.