1

Nuggets di merluzzo al forno con panatura al curry di Ceylon

Un pesce molto versatile, polposo, senza troppe spine e ancor più pratico nella classica versione del “cuore di merluzzo”,si abbina a molti sapori,

dai più delicati ai più intensi, o addirittura alle spezie, sposandosi bene alle loro note aromatiche senza necessariamente perdere la propria identità.
Per la ricetta di oggi ho voluto abbinarlo a un curry  dai profumi di zenzero e agrumi, più profumato che piccante, miscelato ad una panatura leggera. Ho tagliato i cuori di merluzzo a trancetti irregolari, per farne un piatto più sfizioso, adatto anche ai bambini o ad un aperitivo e ho finito il tutto con una cottura in forno. Dopo soli 20 minuti ho sfornato questi bocconcini fragranti e profumati, ottimi da abbinare ad un’insalatina fresca e se la gradite una maionese o una salsa, rigorosamente fatte in casa.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 4 cuori di merluzzo
  • 8 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaino colmo di curry (io ho scelto una versione agrumata, ma potete abbinare quella che preferite)
  • olio extravergine di oliva
  • sale fino

PROCEDIMENTO:

Lavare sotto l’acqua corrente i tranci di merluzzo, tamponarli con carta da cucina e controllare che non ci siano residui di spine. Tagliare i tranci a pezzettoni circa della stessa misura per una cottura omogenea. Metterei tranci ottenuti in una ciotola e condire con un filo di olio extravergine di oliva.

A parte preparare  la miscela per la panatura con il pangrattatato, il curry, una presa di sale fino e amalgamare bene il tutto.

Passare i cubetti di merluzzo nella panatura, facendola aderire bene su tutti i lati e disporli direttamente nella teglia del forno, già foderata di apposita carta.

Infornare a 190 gradi con funzione ventilata per circa 20 minuti, o fino a quando la panatura risulterà dorata e fragrante.

Servire caldo con contorno o salse a piacere.




Mousse di mortadella e pistacchi con crostini al sesamo

Oggi vi propongo una mousse perfetta per un goloso aperitivo con i vostri ospiti. La mousse di mortadella e pistacchi,

alla quale ho abbinato piccole sfogliette al sesamo. Non delude mai! È facile e veloce da preparare, l’ho già sperimentata più volte servita semplicemente in una ciotolina contornata da fettine di pane con le quali ogni ospite può servirsi o con piccoli bicchierini da finger food già porzionata. Il risultato è sempre lo stesso, va letteralmente polverizzata e tutti la ricordano.  Che dire?  Non c’è modo migliore di iniziare una bella serata in compagnia.

INGREDIENTI:

  • 200 g di mortadella
  • 50 g di pistacchi al netto degli scarti
  • 125 g di ricotta
  • 50 ml di panna fresca
  • pepe macinato fresco
  • sale fino
  • Crostini (io ho usato un rotolo di pasta brisee + semi di sesamo bianco e nero).

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa tritate la mortadella ed i pistacchi con il mixer, cercando di ottenere una grana abbastanza fine, ma non cremosa, poiché durante l’assaggio sarà più goloso sia all’aspetto che al gusto, distinguere ancora la mortadella e la leggera croccantezza dei pistacchi.

In una ciotola lavorare bene la ricotta con una spatola, fino ad ottenere una crema liscia. Unire il trito di mortadella e pistacchi, una macinata di pepe ed amalgamare. Per ultima aggiungere la panna fresca, amalgamare ancora fino al raggiungimento della giusta consistenza. Se necessario regolare di sale.

Servire la mousse accompagnandola con fettine di pane o crostini. Io per i miei finger food da aperitivo l’ho servita con piccoli crostini di pasta brisee guarniti di semi di sesamo classico e nero.

Per ottenerli basterà aprire il disco di pasta brisee,  tagliarla direttamente sulla carta forno facendo tagli orizzontali e verticali distanti circa 2 cm tra loro, pennellarla leggermente con un filo di acqua, per aiutare ad aderire i semi e cospargerla di sesamo bianco e nero. Infornare a 180 gradi in modalità ventilato per circa 12-15 minuti. Lasciare raffreddare e separare i segmenti ottenuti, per comporre i finger food.