image_pdfimage_print

La mia” yellow sauce “ al peperoncino Jamaican Scotch Bonnet

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/brace/" rel="tag">Brace</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/carne/" rel="tag">carne</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/datterini/" rel="tag">datterini</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/gialla/" rel="tag">gialla</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/jamaican-scotch-bonnet/" rel="tag">Jamaican scotch Bonnet</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/peperoncino/" rel="tag">peperoncino</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/peperone/" rel="tag">peperone</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/piccante/" rel="tag">piccante</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pollo/" rel="tag">Pollo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pomodorini/" rel="tag">Pomodorini</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/salsa/" rel="tag">salsa</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/sauce/" rel="tag">sauce</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/yellow/" rel="tag">yellow</a>Leave a comment
  • 16 Agosto 2018
  • Questa ricetta nasce da un’ispirazione diversa e meno convenzionale. Nulla a che vedere con gli accostamenti classici, con il gusto o l’olfatto.

    Questa ricetta nasce da un’ispirazione diversa e meno convenzionale. Nulla a che vedere con gli accostamenti classici, con il gusto o l’olfatto. Continue reading “La mia” yellow sauce “ al peperoncino Jamaican Scotch Bonnet”

    Curry di pollo e gamberi al latte di cocco.

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curry/" rel="tag">curry</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/gamberi/" rel="tag">gamberi</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/latte-di-cocco/" rel="tag">latte di cocco</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/piccante/" rel="tag">piccante</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pollo/" rel="tag">Pollo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/surgelato/" rel="tag">surgelato</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/zenzero/" rel="tag">zenzero</a>Leave a comment
  • 12 Aprile 2018
  • Ancora una ricetta di ispirazione straniera, con ingredienti tutti da giocare, nel senso più puro del termine. L’accostamento di pollo e gamberi, che non ho mai usato tanto per cominciare,  perché da brava italiana legata alle

    Ancora una ricetta di ispirazione straniera, con ingredienti tutti da giocare, nel senso più puro del termine. L’accostamento di pollo e gamberi, che non ho mai usato tanto per cominciare,  perché da brava italiana legata alle Continue reading “Curry di pollo e gamberi al latte di cocco.”

    Bucatini con ragù di zucchine alla curcuma e mandorle tostate

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/bucatini/" rel="tag">Bucatini</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/cremoso/" rel="tag">cremoso</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curcuma/" rel="tag">curcuma</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/mandorle/" rel="tag">mandorle</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/polvere/" rel="tag">polvere</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/ragu/" rel="tag">ragù</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tostato/" rel="tag">tostato</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/zucchine/" rel="tag">zucchine</a>Leave a comment
  • 13 Marzo 2018
  •   Voglia di spezie? Sempre! Mi sorprendo ad ammirare il mio cassettone colmo di spezie, come chi apre il tanto agoniato forziere traboccante di gioielli al termine della più concitata caccia al tesoro, degna dei pirati.

     

    Voglia di spezie? Sempre! Mi sorprendo ad ammirare il mio cassettone colmo di spezie, come chi apre il tanto agoniato forziere traboccante di gioielli al termine della più concitata caccia al tesoro, degna dei pirati. Continue reading “Bucatini con ragù di zucchine alla curcuma e mandorle tostate”

    Crema di patate con salmone marinato al chili

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/cannella/" rel="tag">cannella</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/chili/" rel="tag">chili</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/crema/" rel="tag">crema</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/marinatura/" rel="tag">marinatura</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/paprika/" rel="tag">paprika</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/patata/" rel="tag">Patata</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/patate/" rel="tag">patate</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/peperoncino/" rel="tag">peperoncino</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/piccante/" rel="tag">piccante</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/salmone/" rel="tag">salmone</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/spezie/" rel="tag">Spezie</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/vellutata/" rel="tag">vellutata</a>Leave a comment
  • 20 Febbraio 2018
  • Questa crema di patate con salmone marinato al chili è un piatto semplice ma gustoso. Facile nella sua esecuzione, unisce alla morbidezza della crema di patate, piccole fettine di salmone ben marinato con un misto di spezie per chili, che gioca sull’equilibrio delle note  dolci e piccanti. In questo modo il salmone dona brio alla […]

    Questa crema di patate con salmone marinato al chili è un piatto semplice ma gustoso. Facile nella sua esecuzione, unisce alla morbidezza della crema di patate, piccole fettine di salmone ben marinato con un misto di spezie per chili, che gioca sull’equilibrio delle note  dolci e piccanti. In questo modo il salmone dona brio alla tenue crema di patate, la quale dal canto suo ingentilisce la piccantezza del peperoncino, lasciando alle papille gustative il piacere dei profumi speziati. Continue reading “Crema di patate con salmone marinato al chili”

    Fettuccine al curry con polpo e rosmarino

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curry/" rel="tag">curry</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curry-di-pukhet/" rel="tag">curry di pukhet</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/fettuccine/" rel="tag">Fettuccine</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pasta-fresca/" rel="tag">pasta fresca</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pentola-a-pressione/" rel="tag">pentola a pressione</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/polipo/" rel="tag">Polipo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/polpo/" rel="tag">polpo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/rosmarino/" rel="tag">rosmarino</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/sfoglia/" rel="tag">sfoglia</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/spezie/" rel="tag">Spezie</a>Leave a comment
  • 31 Maggio 2016
  • In casa nostra la buona pasta fresca e’ una tradizione consolidata e tramandata di generazione in generazione. Adoro i classici, ma come ho detto più volte amo partire proprio dalle basi ben consolidate per spiccare il volo e spingermi verso terre nuove. La cosa più bella e’ che in questo viaggio non sono sola, perché […]

    In casa nostra la buona pasta fresca e’ una tradizione consolidata e tramandata di generazione in generazione. Adoro i classici, ma come ho detto più volte amo partire proprio dalle basi ben consolidate per spiccare il volo e spingermi verso terre nuove. La cosa più bella e’ che in questo viaggio non sono sola, perché accanto a me c’è mio marito. Tenendoci per mano ci siamo spinti verso la scoperta delle spezie, dalle più classiche alle più rare, scovate nei mercatini, da chi prima di noi e’ entrato in confidenza con queste pregiate misture.

    Giusto il tempo di preparare la spianatoia, per ammirare le sapienti mani del mio sfoglino che iniziamo la sua magia. Una sfoglia a regola d’arte incontra l’incanto delle spezie con i suoi inebrianti profumi.  Dalla loro unione nascono tanti tipi di sfoglia, che pur conservando la stessa base, sfociano in risultati completamente diversi, con un unico comune denominatore! Sono sfoglie pregiate in grado di comporre un piatto  da sole e non chiedono altro che un semplice buon olio d’oliva ed un condimento leggero, che abbia l’eleganza di legarsi al profumo delle spezie esaltandole ancor di più. Condividiamo con voi il nostro nuovo esperimento di sfoglie e profumi.

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    • 4 uova intere
    • 350 g di farina di grano duro + farina per la spianatoia
    • 10 g di curry di Phuket (curry a media piccantezza)
    • 1 polpo da 500 g circa
    • pepe macinato fresco
    • olio extra vergine di oliva di buona qualità
    • sale fino
    • 1 rametto di rosmarino fresco
    • 1 costa di sedano
    • pepe rosa in grani
    • 1 spicchio di aglio

    PROCEDIMENTO:

    Lessare il polpo pulito e lavato sotto l’acqua corrente fresca, in pentola a pressione, aggiungendo il sedano, qualche granello di pepe rosa intero e l’acqua che dovrà coprire circa metà del polipo. Chiudere la pentola a pressione, accendere il fuoco a fiamma viva, per poi abbassarla al fischio e calcolare 10 minuti per un polipo di circa 1/2 kg. Terminato il tempo. Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare, affinché si riduca la pressione e scenda la valvola di sicurezza.

    Mentre cuoce il polpo possiamo preparare la pasta fresca. In una terrina sbattere le 4 uova con un presa di sale fino, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva e il curry in polvere. Emulsionare bene gli ingredienti poi aggiungere la farina di grano duro, un po’ per volta poiché rispetto alla doppio zero, assorbe più velocemente la quota liquida. Amalgamare bene, poi impastare con le mani, fino ad ottenere una sfoglia omogenea ed elastica. Lasciare riposare 20 minuti coperta con pellicola per alimenti.

    Trascorso questo tempo, iniziare a tirare la sfoglia sulla spianatoia infarinata, dello spessore preferito ( a noi piace un po’ spessa, per cui penultimo scatto della macchina da pasta). Ritagliare dei rettangoli di pasta, da lasciare asciugare qualche minuto. Agganciare l’inserto per fettuccine alla macchina e iniziare a passare la sfoglia ben infarinata, distribuendo le fettuccine sulla spianatoia.

    Aprire la pentola a pressione, estrarre il polipo e procedere alla pulizia dei tentacoli, i quali saranno teneri e si spelleranno senza nessuna fatica. Terminate le operazioni di pulizia, tagliare il polipo a tocchetti e metterlo da parte ( possiamo prepararlo anche con largo anticipo per poi saltarlo in padella poco prima di calare la pasta fresca).
    Scaldare in un tegame antiaderente un filo di olio extravergine di oliva con lo spicchio di aglio, aggiungere i tocchetti di polipo, un pizzico di sale, il pepe macinato fresco e le foglie del rametto di rosmarino precedentemente lavate e tritate a coltello. Saltare il tutto a fiamma viva per 5-6 minuti, girando spesso.
    Quando l’acqua bolle salarla, aggiungere un cucchiaino di olio extravergine di oliva e iniziare a cuocere le fettuccine un po’ per volta per evitare che si attacchino l’una all’altra.
    Scolarle conservando 1/2 bicchiere dell’acqua di cottura ed unire il tutto nel tegame con il polpo al rosmarino. Saltare la pasta qualche minuto a fiamma viva, amalgamando bene ,fino a che l’acqua di cottura delle fettuccine sarà evaporata, legando bene gli ingredienti. Condire con olio extravergine d’oliva a crudo e servire caldo.
    CONSIGLIO: se non disponete di un curry di media piccantezza, ma amate il sapore del curry, potete realizzare egualmente la ricetta con quello classico che si può reperire facilmente, magari portando la quota a 15 g.

    Fettuccine paprika e carbone, all’olio, grana e origano fresco

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/carbone-vegetale/" rel="tag">Carbone vegetale</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/fettuccine/" rel="tag">Fettuccine</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/grana/" rel="tag">grana</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/origano/" rel="tag">origano</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/paprika/" rel="tag">paprika</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/parmigiano/" rel="tag">parmigiano</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pasta-fresca/" rel="tag">pasta fresca</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/primo/" rel="tag">Primo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/sfoglia/" rel="tag">sfoglia</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/spezie/" rel="tag">Spezie</a>2 Comments
  • 16 Maggio 2016
  • Questa settimana il mio “sfoglino”di fiducia, nonché mio marito era in ferie e delle buone uova casalinghe che mi hanno regalato hanno risvegliato la sua passione per la pasta fresca. Il piatto di oggi nasce proprio da una sua idea e dal suo gusto personale, così alla pasta fresca, tadizione di famiglia si accostano con […]

    Questa settimana il mio “sfoglino”di fiducia, nonché mio marito era in ferie e delle buone uova casalinghe che mi hanno regalato hanno risvegliato la sua passione per la pasta fresca.

    Il piatto di oggi nasce proprio da una sua idea e dal suo gusto personale, così alla pasta fresca, tadizione di famiglia si accostano con passo leggero il carbone con cui ora mi sto divertendo tanto e  una profumatissima paprika affumicata e piccante che abbiamo acquistato durante l’ultimo viaggio a Londra.  Presto l’idea è diventata realtà, pochi minuti e le fettuccine erano già lì davanti a noi, a chiedersi che condimento le avrebbe onorate.  Così abbiamo iniziato a pensare, ma ben presto il nostro  ragionamento, e’ approdato nella terra della semplicità. Un semplice olio d’oliva di buona qualità, una generosa manciata di parmigiano a media stagionatura e una pioggia di foglioline di origano fresco, hanno saputo accompagnare senza coprire i sapori di queste fettuccine.

    Noi siamo stati conquistati dalla semplicità con gusto di questo piatto e voi?

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    • 400 g di farina 00
    • 4 uova
    • olio extravergine di oliva
    • sale fino
    • 2 g di carbone vegetale
    • 10 g di paprika forte affumicata in polvere (o 2 cucchiaini)
    • parmigiano stagionato 22 mesi
    • qualche rametto di origano fresco

    PROCEDIMENTO:

    Iniziamo ad impastare le sfoglie aromatizzate.

    In una ciotola versare 200 g di farina 00, 2 uova, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e la polvere di carbone vegetale.  Amalgamare bene con la forchetta poi quando la quota liquida e’  stata assorbita dalla farina continuare ad impastare con le mani, fino ad ottenere un impasto omogeneo, se necessario aggiungere poca farina. Mettere a riposare.

    Allo stesso modo procedere con il secondo impasto, unendo in una ciotola 200 g di farina 00, 2 uova, un cucchiaino di olio d’oliva extravergine, un pizzico di sale e la paprika in polvere. Lasciare riposare anche questo impasto circa 20 minuti.

    image

    Terminato il tempo del riposo. Stendere con la macchina da pasta le nostre sfoglie aromatizzate, ricavando dei bei rettangoli. Lasciare asciugare circa 20 minuti, poi procedere con il taglio delle fettuccine, ripassando le sfoglie ottenute nell’apposito inserto. Nel riporle sul vassoio, abbiate l’accortezza di infarinarle, per evitare che si attacchino l’una all’altra.image

    Quando l’acqua di cottura bolle, salare, aggiungere un cucchiaino di olio d’oliva (sempre per evitare che si attacchino tra loro) e calare gradualmente la pasta, mescolandole tra loro. Scolare e condire a crudo con olio extravergine d’oliva di buona qualità’, abbondante parmigiano grattugiato e le foglioline di origano fresco. Amalgamare bene e servire caldo.

    image

     

    Spezzatino di soia al latte di riso e curcuma

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/bocconcini-di-soia/" rel="tag">bocconcini di soia</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curcuma/" rel="tag">curcuma</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/latte-di-riso/" rel="tag">latte di riso</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/soia/" rel="tag">Soia</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/spezzatino/" rel="tag">spezzatino</a>Leave a comment
  • 23 Gennaio 2016
  • A volte ho l’impressione che cucina faccia rima con libertà o che semplicemente possa assere un suo sinonimo. Come già vi ho detto amo assaggiare tutto  e difficilmente il nuovo sapore che sperimento non incontra il mio gusto! Quando sono ospite a cena o pranzo da qualcuno, capita che mi chiedano se c’è qualcosa che […]

    A volte ho l’impressione che cucina faccia rima con libertà o che semplicemente possa assere un suo sinonimo. Come già vi ho detto amo assaggiare tutto  e difficilmente il nuovo sapore che sperimento non incontra il mio gusto! Quando sono ospite a cena o pranzo da qualcuno, capita che mi chiedano se c’è qualcosa che non mangio. Sorrido e rispondo a questa cortese domanda: ” solo canditi e acqua gasata”. Ed è in quel momento che sul volto di chi ospita e cucina si allarga un’altro sorriso che ha proprio il sapore della libertà.

    Incuriosita dalle tante proposte culinarie che ogni giorno ci vengono pubblicizzate, articoli, casi di malattia e casi di salute o guarigione, ho voglia di dare spazio nel mio carrello a prodotti vegetariani, vegani e tutto quel che verrà.  Una mia collega mi ha parlato dei bocconcini di soia e ho sentito subito la necessità di fare una prova, con una ricetta tradizionale. La storia finisce qui? Certo che no, prosegue con una seconda confezione di bocconcini, le verdure che avevo in frigo e il mezzo litro di latte di riso, preso in un momento di novità compulsiva è ormai prossimo alla scadenza, poiché se n’è rimasto tranquillo tranquillo nel frigorifero. Il resto della storia ve lo racconto con la ricetta  e anche se la ricetta è nata per pura ispirazione artistica, come quando si lanciano pennellate di colore sulla tela bianca per poi osservare il risultato, ho assaggiato. Ero un po’ titubante ma amare questa ricettina di sprazzi d’arte non è stato difficile. Cremosa, delicata e speziata al punto giusto. Spero vi piaccia la mia tavolozza di colori!!!

    INGREDIENTI:

    • 100 g bocconcini di soia
    • 500 ml di latte di riso
    • 2-3 carote
    • 1/2 scalogno
    • 1 gambo di sedano
    • 2/3 peperoni verdi dolci ( in alternativa 1 peperone rosso piccolo)
    • 1 cucchiaino colmo di curcuma
    • timo
    • pepe macinato fresco
    • 1 spicchio di aglio
    • olio extra vergine di oliva
    • sale

    PROCEDIMENTO:

    Circa 1 ora prima di preparare lo spezzatino, mettere i bocconcini di soia in ammollo in una ciotola con acqua tiepida. Trascorso questo tempo i bocconcini si saranno reidratanti ed avranno assunto la consistenza di una spugna.  Pulire le carote, il sedano e i peperoni, poi tagliarli a cubetti. In un tegame scaldare un filo di olio extra vergine di oliva con lo spicchio di aglio  e lo scalogno tritato. Aggiungere i cubetti di verdura preparati e rosolarli per 2-3 minuti. A questo punto possiamo incorporare i bocconcini di soia dopo averli strizzati, per espellere l’acqua. Incorporarli alle verdura con il timo e la curcuma. Regolare di sale e pepe e saltare per 2-3 minuti. È giunto il momento di irrorare il tutto con il latte di riso, mescolare bene e lasciare restringere a fiamma viva per circa 20 minuti o fino a quando la quota umida si sarà asciugata lasciando spazio ad una bella cremina avvolgente e delicata. Servire caldo con una macinata di pepe fresco.

    image

     

    Cuori di merluzzo, zafferano e paprika

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/merluzzo/" rel="tag">Merluzzo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/paprika/" rel="tag">paprika</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/surgelato/" rel="tag">surgelato</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/veloce/" rel="tag">veloce</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/zafferano/" rel="tag">zafferano</a>Leave a comment
  • 24 Ottobre 2015
  • Quante volte ci poniamo la solita domanda : ” cosa faccio stasera per cena?”. Non importa se siamo cuoche appassionate, semplici provette o per nulla interessate, i pasti sono una costante della nostra vita e non sempre abbiamo a disposizione ore e ore da dedicare a nuove ricette o nuovi ingredienti. Forse dei semplici cuori […]

    Quante volte ci poniamo la solita domanda : ” cosa faccio stasera per cena?”. Non importa se siamo cuoche appassionate, semplici provette o per nulla interessate, i pasti sono una costante della nostra vita e non sempre abbiamo a disposizione ore e ore da dedicare a nuove ricette o nuovi ingredienti. Forse dei semplici cuori di merluzzo surgelati, acquistati e posti in freezer per ogni evenienza, ci potrebbero aiutare? Ebbene sì! La ricetta che voglio condividere oggi, li vede proprio protagonisti. Non c’è niente di più comodo, per gustare una cena di pesce, che si prepara in pochi minuti e non comporta ulteriori tempi per la pulizia del prodotto, con scaglie, spine, ecc.  Se a tale comodità, poi aggiungiamo una polpa soda, dal sapore delicato che si presta a vari accostamenti, il gioco è fatto. Bastano pochi minuti per legare questi piccoli cuori di merluzzo ad una salsa setosa e profumata, che sa di paprika e zafferano. Le  papille gioiscono, mentre le calde tonalità delle spezie si accendono nel piatto per il godimento degli occhi.

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    • 8 tranci di polpa di merluzzo
    • 1 bustina di zafferano
    • 1/2 cucchiaio di paprika dolce
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • 1 cucchiaino di brodo di pesce
    • 1 noce di burro
    • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
    • farina 00 per impanare i tranci di pesce
    • prezzemolo fresco

    PROCEDIMENTO:

    In un capiente tegame, possibilmente antiaderente, sciogliere a fiamma dolce la noce di burro con i 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, la dose di zafferano, la paprika e il brodo di pesce, mescolare per creare un fondo di cottura omogeneo. A parte lavare i tranci di merluzzo (già scongelati se utilizzate il surgelato), asciugarli ed impanarli nella farina 00. Terminata questa operazione adagiarli nel burro speziato, far rosolare appena su entrambi i lati, poi sfumare con il vino bianco e terminare la cottura, che richiederà circa 3 minuti. Vi consiglio di non restringere troppo il fondo di cottura per poter accompagnare ogni porzione con un po’ di salsa. A piacere guarnire con prezzemolo fresco  e servire.

     

    Tagliata di tonno al profumo di zenzero

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/piastra/" rel="tag">piastra</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tagliata/" rel="tag">tagliata</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tonno/" rel="tag">Tonno</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/zenzero/" rel="tag">zenzero</a>Leave a comment
  • 28 Agosto 2015
  • Come promesso, dopo la tagliata di tonno alla menta, ho il piacere di postare un’altra variante che ho sperimentato per preparare il tonno. Per il corretto consumo in sicurezza, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del […]

    Come promesso, dopo la tagliata di tonno alla menta, ho il piacere di postare un’altra variante che ho sperimentato per preparare il tonno. Per il corretto consumo in sicurezza, va sempre rispettata la regola delle 96 ore di gelo, seguita da un lento scongelamento in frigo, per debellare il batterio Anisakis. (Solo il cuore del trancio di tonno non viene raggiunto dal calore durante la cottura). E’ una preparazione rapida ma la precedente marinatura con lo zenzero, conferisce a questo piatto, un fresco sapore aromatico e leggermente piccante. Va inoltre detto che lo zenzero e’ un alimento che si presta a molte preparazioni, sia dolci che salate e può essere consumato in quantità generose, viste le molteplici proprietà benefiche . Ha infatti la capacità di favorire la digestione, stimolare la circolazione periferica ed è considerato un valido antinfiammatorio ed antiossidante.

    INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

    – 2 tranci di tonno (congelato)
    – 1 radice di zenzero fresco
    – olio extra vergine di oliva
    – Sale (io ho usato quello aromatizzato al limone)
    – pepe rosa in grani

    PROCEDIMENTO:
    Pelare la radice di zenzero e ridurla a frammenti con il pelapatate o con il coltello.
    Dopo aver decongelato il nostro tonno, come detto nell’introduzione, circa 1 ora prima della cottura, tirarlo fuori dal frigo, lavarlo sotto acqua corrente e riporlo in una ciotola a marinare con il trito di zenzero fresco, un pizzico di sale, il pepe rosa in grani e olio extra vergine di oliva. Far aderire il condimento su ogni lato dei nostri tranci. Coprire con la pellicola per alimenti e riporre nuovamente in frigorifero a riposare.

    image

    Trascorsa l’ora mettere sul fuoco la piastra a scaldare. (Io utilizzo una piastra con rivestimento in pietra, ma vanno benissimo anche una pietra ollare o semplicemente un tegame antiaderente, come facevo prima di acquistare la piastra). Estrarre il tonno dal frigo, scolare dalla marinatura e adagiarlo sulla piastra calda. Durante la cottura spennellare su entrambi i lati con l’olio allo zenzero della marinatura. Cuocere 2 minuti per lato. Impiattare e servire caldo.

     

    Straccetti di pollo al curry

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/cena/" rel="tag">cena</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/curry/" rel="tag">curry</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pollo/" rel="tag">Pollo</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/straccetti/" rel="tag">straccetti</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/veloce/" rel="tag">veloce</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/yogurt/" rel="tag">yogurt</a>Leave a comment
  • 21 Agosto 2015
  • Quante volte ci si chiede cosa faccio stasera per cena? La voglia di sperimentare non manca, mentre il tempo si! Una soluzione ottimale per cambiare veste alla solita bistecca di pollo ad esempio e’ giocare un po’ con le spezie. Questa ricetta non e’ una novità assoluta, ma per chi ama il curry e’ sempre […]

    Quante volte ci si chiede cosa faccio stasera per cena? La voglia di sperimentare non manca, mentre il tempo si! Una soluzione ottimale per cambiare veste alla solita bistecca di pollo ad esempio e’ giocare un po’ con le spezie. Questa ricetta non e’ una novità assoluta, ma per chi ama il curry e’ sempre una valida alternativa e come spesso mi capita, dopo vari tentativi ho creato la mia versione più leggera e digeribile senza penalizzare il gusto. Spero piaccia anche a voi!

    INGREDIENTI PER  2 PERSONE:

    • 4 fettine di petto di pollo tagliate sottili
    • 50 g di burro
    • 60 g di farina 00
    • 1 presa di sale (oppure 1/4 di dado classico)
    • 2 cucchiai di curry in polvere
    • 1 vasetto di yogurt bianco naturale

    PROCEDIMENTO:

    Tagliare le fettine di pollo a listarelle per formare degli straccetti. Passarli nella farina per creare una leggera panatura. Intanto mettere sul fuoco un tegame con superficie antiaderente e farvi sciogliere a fiamma bassa il burro. A questo punto unire il curry , la presa di sale e versarvi per ultimi gli straccetti. Mescolare con il cucchiaio e alzare un po’ la fiamma. La cottura  sarà rapida, per tanto girare spesso per permettere agli straccetti di cuocere in modo omogeneo e distribuire bene il curry. Quando il pollo sarà cotto, versare un vasetto di yogurt bianco naturale, amalgamare bene  e lasciar restringere per 2 minuti. Spegnere il fuoco e impiantare. Servire caldo