Polenta pasticciata al tartufo

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/caciotta/" rel="tag">caciotta</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/filante/" rel="tag">filante</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/formaggio/" rel="tag">formaggio</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/funghi/" rel="tag">funghi</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/galletti/" rel="tag">galletti</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/gallinacci/" rel="tag">gallinacci</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/istantanea/" rel="tag">istantanea</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pancetta/" rel="tag">pancetta</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pasticciata/" rel="tag">pasticciata</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/pasticcio/" rel="tag">Pasticcio</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/polenta/" rel="tag">Polenta</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/tartufo/" rel="tag">tartufo</a>
  • 8 Gennaio 2020
  • image_pdfimage_print

    Pianura e nebbia! Infinite sfumature di grigio, luci fioche che avanzano lente sulle strade e aria umida che si posa come un velo sull’intero paesaggio.

    Giorni interi senza vedere un raggio di sole, ebbene sì, è proprio lui, sua maestà l’inverno che arriva sempre con un po’ di ritardo e fa bella mostra di se’ con il gelo notturno. Potrebbe sembrare uno scenario deprimente, eppure per chi abita in pianura è abitudine, è parte di noi, con i suoi pochi pro e i suoi numerosi contro. Ma poi mi chiedo quanto è bello fare una passeggiata in campagna, in quel paesaggio ovattato, quasi irreale in cui posso solo percepire i suoni della natura e le corse dei miei bambini pelosetti che corrono felici, percuotendo il terreno con i loro polpastrelli! Non mi resta che tornare a casa e cucinare piatti che non solo scaldano lo stomaco, ma anche il cuore, come questa polenta ricca e gustosa che profuma di tartufo.

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

    •  500 g farina per polenta istantanea
    • 500 g di funghi galletti freschi
    • 250 g di pancetta affumicata a cubetti
    • 300 g di caciotta ( della qualità che preferite)
    • 1 tartufo fresco
    • 1 spicchio di aglio
    • 1 mazzetto di prezzemolo
    • olio extravergine di oliva
    • pepe macinato fresco
    • sale

    PROCEDIMENTO:

    Mettere a bollire l’acqua salata e versarvi la farina di polenta, nelle dosi e nei tempi indicati dalla casa produttrice (per la mia ad esempio era richiesta una cottura di 45 minuti per cui l’ho preparata subito e l’ho mescolata di tanto in tanto mentre eseguivo le altre preparazioni, ma ne esistono di più rapide).

    Pulire i funghi galletti poi cuocerli a fiamma viva in un tegame in cui avremo fatto scaldare poco olio extravergine di oliva con il prezzemolo tritato fine lo spicchio di aglio. Salare e pepare.

    Cuocere per circa 10 minuti, sempre a fiamma viva per evitare che i funghi rilascino tutti i loro succhi.

    In un altro  tegame antiaderente far rosolare i cubetti di pancetta a fiamma dolce senza aggiungere ulteriori condimenti .

    Tagliare la caciotta a pezzetti e amalgamarla alla polenta a fine cottura.

    Unire  la pancetta rosolata a i funghi.

    Impiattare la polenta filante, condita con il ragù di funghi e scaglie di tartufo fresco a piacere. Servire caldo.

    CONSIGLIO: Se non  disponete di tartufo fresco potete realizzare lo stesso piatto e condirlo con petali di tartufo sott’olio senza eccedere nella quantità poiché l’odore è molto più forte .

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *