Mazzancolle al Rum

  • sabrina
  • Tagged <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/mazzancolle/" rel="tag">mazzancolle</a>, <a href="http://ilpentolinosmaltato.com/index.php/tag/rum/" rel="tag">rum</a>
  • 11 Febbraio 2016
  • image_pdfimage_print

    Una ricettina rapida rapida per gustare delle semplici mazzancolle in modo alternativo. Che si tratti di pesce fresco da sgusciare o congelato fresco, già privato del carapace, bastano pochi minuti per saltare in padella le mazzancolle e sfumarle con del buon rum. La dolcezza dei crostacei incontra il sapore aromatico e deciso del liquore. In questo caso per me si tratta del magnifico Legendario, portatomi da una cara collega direttamente da Cuba. Onore a questo dono con una ricettina profumata e gustosa.

    INGREDIENTI per 4 PERSONE:

    • 1 kg di mazzancolle al netto degli scarti
    • 1 bicchierino colmo di buon rum
    • olio extra vergine di oliva
    •  pepe mainato fresco
    • 1 spicchio di aglio
    • 1 misurino di brodo di pesce ( o sale fino se preferite)
    • 1 cucchiaio raso di farina 00

    PROCEDIMENTO:

    Per prima cosa puliamo le mazzancolle, privandole del carapace e soprattutto del filetto nero dopo aver inciso in dorso. Lavare bene con acqua fresca e scolare.

    In un tegame antiaderente scaldare un filo di olio extravergine di oliva con lo spicchio di aglio. Prima che inizi a soffriggere, rimuovere l’aglio e versarvi le mazzancolle, aggiungere pepe macinato fresco e il misurino di brodo di pesce o sale fino se preferite.

    image

    Cuocere a fiamma viva per 2 minuti circa. Quando le mazzancolle iniziano a tingersi di rosa, sfumare con il bicchierino di rum, fare fiammeggiare per eliminare la quota alcolica e mescolare bene.

    image

    Aggiungere il cucchiaio di farina setacciandolo per non formare grumi, mescolare ancora. Dopo pochi secondi il fondo di cottura si sarà ristretto. Spegnere e servire caldo.

    CONSIGLIO: se preferite potete realizzare questa ricetta sostituendo il Rum con il Cognac o del Marsala. Io ho provato tutte e tre le versioni, seguendo quello che avevo in dispensa e direi che hanno tutte il suo perché! A voi la scelta.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *